20% FUA 2015!

Si è tenuto nella mattinata di ieri l’incontro per l’Accordo sul 20% del FUA 2015.

Tutte le sigle sindacali, ad esclusione dei componenti della UIL, hanno condiviso la proposta presentata al tavolo dalla RSU che prevede un riparto così definito: 100 per Area I, 115 per Area II e 130 per Area III.

In attesa di una reale misurazione del merito e, di conseguenza, una distribuzione delle risorse in maniera più articolata, riteniamo questo il miglior Accordo possibile, ridistribuendo le risorse disponibili.

Gli apicali della I Area, che non partecipano alle progressioni economiche in atto, hanno percepito qualcosa in più là dove era significativo dare di più FUA 80%.

Altra modifica rispetto all’Accordo dell’80% del FUA, è stata l’eliminazione della doppia parametrazione all’interno della III AREA.

Riteniamo infatti un Orrore che vengano utilizzate risorse di TUTTI i colleghi, finalizzate al riconoscimento dell’efficienza e della disponibilità lavorativa, per “ammortizzare” una maggiore tassazione; non è facendo il Robin Hood all’incontrario che si risolvono le problematiche dei colleghi!

Se c’è un problema di eccessiva tassazione, si dovrà intervenire nelle sedi opportune, non togliendo parti del FUA ai colleghi che spesso hanno carichi di lavoro superiori rispetto a molti “tartassati”!

Al termine dell’incontro il Capo Dipartimento e l’Architetto Canofeni (RSPP) hanno relazionato il tavolo su alcune problematiche/attività inerenti la sicurezza del palazzo di via XX Settembre e non solo.

Quanto sopra, in considerazione del fatto che tali informazioni erano state richieste dagli RLS di sede e che gli stessi erano presenti all’incontro.

Rimandiamo a questi ultimi il compito di informare dettagliatamente su quanto scaturito in materia di sicurezza.

                                                           Coordinamento MEF

                                        Antonella Viscomi  – Walter Marusic

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: