Accordo: riparto risorse FUA.

Si è appena concluso l’incontro tra le OO.SS. e l’Amministrazione per la firma dell’accordo sulla definizione delle regole di riparto delle risorse derivanti dall’attuazione dell’art. 51, comma 2, della Legge n. 388/2000 (servizio di assistenza fiscale), e dall’attuazione dell’art.43, comma 5, della Legge n. 449/1997 (economie di gestione), tra il Fondo delle Aree Professionali e l’Area della Dirigenza, nonché il riparto delle risorse aggiuntive provenienti da quanto riscosso dalle convenzioni per attività svolte per conto terzi.

Gran parte dell’incontro è stato occupato dalla discussione sull’accordo sottoscritto da alcune Organizzazioni Sindacali e l’Amministrazione nell’anno 2001 e che tra l’altro prevedeva l’attribuzione di una quota destinata al finanziamento della indennità accessoria per gli Uffici di diretta collaborazione con il Ministro; tale quota veniva quantificata nel 2% e gravante sul FUA del personale appartenente all’ex Tesoro attuale parte Economia del MEF.

Alla fine della discussione la Delegazione sindacale all’epoca firmataria del detto accordo ha riconosciuto la non “attualità” di tale accordo acconsentendo alla sua disdetta  e all’eventuale stipula di un nuovo accordo in merito. Su questo punto Vi terremo informati appena sarà attivato il relativo tavolo contrattuale, anche perché non si è ben capito se le Organizzazioni che hanno ritirato la loro firma su quell’accordo lo vogliono ridiscutere o annullare in via definitiva.

Al termine del suddetto dibattito si è passati all’esame della bozza di accordo all’ordine del giorno FUA 2012 – accordo siglato una volta effettuate alcune modifiche “formali”, Accordo che ricalca l’accordo del riparto dell’anno scorso. In considerazione dei tagli delle risorse economiche che il personale sta subendo da troppi anni si è chiesto di accellerare l’iter che porterà al pagamento dello stesso, conseguentemente si è fissato nella data di mercoledì 19 prossimo, l’incontro per la stipula dell’accordo sul riparto tra le Aree delle somme in questione. 

Speriamo che la tempistica programmata per la stipula dei vari accordi porti all’erogazione del FUA 2012 entro quest’anno e che si riesca a non arrivare all’anno prossimo.

Noi faremo in modo che ciò avvenga e che non si frappongano inutili ritardi per il pagamento di risorse maturate, lo ricordiamo, nel 2012.

Per quanto riguarda, poi, il futuro pagamento dell’20% del FUA, è stato chiesto, ed ottenuto, l’impegno da parte dell’Amministrazione di effettuare i relativi mandati di pagamento man mano che verranno stipulati i relativi accordi di sede, diversamente di quuanto avvenuto quest’anno dove si è perso tanto, troppo tempo in attesa che fossero firmati tutti gli accordi decentrati.

Non è ammissibile che migliaia di colleghi aspettino che una o più sedi siglino gli accordi di riparto per ricevere il dovuto, per cui da quest’anno la stipula dei singoli relativi accordi decentrati di riparto dell’20% FUA comporterà per quella sede il relativo mandato di pagamento, senza dover aspettare le altre sedi.

Approfittando della presenza della parte pubblica al gran completo abbiamo chiesto aggiornamenti sul pagamento della c.d. “cartolarizzazione” e dell’erogazione dei buoni pasto: l’Amministrazione (Dott. Vaccaro) ha garantito, ad ora, il rispetto delle tempistiche per cui sia i buoni pasto, sia la cartolarizzazione dovrebbero, e sottolineiamo Noi dovrebbero, essere liquidati nel mese di Luglio.

Adesso aspettiamo il prossimo incontro per discutere il riparto tra le aree del FUA stesso.

Walter Marusic

Coordinatore Nazionale UGL-Intesa F.P. 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: