Antidemocratici o semplicemente vigliacchi?

untitled (2)

Impedita la partecipazione di due nostri rappresentanti ad una assemblea del personale!

Ancora una volta chi si erge a strenuo difensore della Democrazia, si rivela come un antidemocratico attraverso comportamenti intimidatori e vili.

Siamo venuti a conoscenza di un gravissimo atto compiuto nei confronti di due nostri rappresentanti sindacali, ai quali è stato proibito di partecipare ad una assemblea sindacale.

Sgombriamo dal campo ogni possibile fraintendimento: l’assemblea non era rivolta né agli iscritti di alcuna sigla sindacale, né ai lavoratori di uno specifico settore, si trattava di un’assemblea sindacale senza alcuna restrizione e aperta a tutti i lavoratori del MEF.

Nonostante questo, due nostre rappresentanti, dipendenti MEF di quella sede, sono state allontanante dall’assemblea, sebbene altri colleghi si fossero opposti a tale gesto inqualificabile che viola tutte le norme legali, contrattuali e di buon senso.

Gesto vile in quanto eseguito nei confronti di donne.

Da quando siamo diventati maggiormente rappresentativi, cerchiamo di spiegare quello che realmente accade nella nostra Amministrazione, cerchiamo di far conoscere come vengono realmente utilizzati i voti delle RSU e la fiducia assegnata attraverso la delega sindacale, cerchiamo di far uscire dal torpore in cui si trova il personale, che serve solo a non disturbare i manovratori, e se ci lamentiamo da anni di quello che non funziona in questa Amministrazione, forse la colpa non è solo dell’Amministrazione ma anche di chi avrebbe i numeri (voti) per cambiare davvero certe cose.

Questo stiamo facendo da un po’ di tempo, da quando molti di voi ci hanno dato la loro fiducia, che cerchiamo di onorare anche attraverso le nostre denunce.

Queste altro non sono che le scomposte reazioni al nostro lavoro, alla nostra passione.

Non riuscendo con le offese e con le calunnie a controbattere alle nostre argomentazioni, iniziano a mettere in atto l’intolleranza fino alla violenza privata.

Nello specifico stiamo mettendo in atto tutti gli strumenti legali a tutela dei Nostri rappresentanti e di tutti i Nostri Dirigenti Sindacali,

Cari colleghi vi terremo informati sull’evoluzione di quanto accaduto, portando alla Vostra attenzione altri particolari di questo atto gravissimo, che, se compiuto da “altri” le “vittime” avrebbero ricevuto la solidarietà di tutto il mondo Sindacale.

Noi lo definiamo semplicemente per quello che è: un atto vile!

Walter Marusic

Coordinatore Nazionale MEF

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: