Flash 2017 – Accordo FUA 2016

 

Si è svolto, nella giornata di giovedì 16 u.s., il previsto incontro con l’Amministrazione avente all’ordine del giorno l’Accordo sul FUA 2016.

Abbiamo ritenuto di non sottoscrivere tale Accordo in quanto viene riproposta la doppia parametrazione all’interno della terza Area avente come unica giustificazione quella di compensare la maggiore tassazione per i colleghi delle fasce economiche più elevate.

Pur comprendendo tale problematica, riteniamo non sia questo né il tavolo né il livello di contrattazione che può/deve dare le giuste risposte alla questione.

Infatti l’unica soluzione prospettata è quella di scaricare sulle spalle dei colleghi che guadagnano di meno il peso della maggiore tassazione, il famoso Robin Hood all’incontrario.

Con la prossima attivazione di specifiche indennità si creeranno ancora maggiori differenziazioni all’interno della terza Area tra i colleghi delle fasce economiche più alte ed il restante personale, il tutto senza una reale ripartizione delle competenze e delle attività assegnate.

Siamo da sempre promotori della valorizzazione della Meritocrazia nel Pubblico impiego, ma riconoscere differenze salariali semplicemente in base alla fascia economica di appartenenza non riguarda la meritocrazia ma altro.

Tutti noi, che in questo Ministero ci lavoriamo, sappiamo perfettamente come venga gestito il personale e come vengano assegnati i carichi di lavoro e le relative Responsabilità, sappiamo perfettamente come non la meritocrazia, non la professionalità, non la disponibilità siano gli elementi con cui si valuta il personale.

Di conseguenza non può essere certo la mera appartenenza ad una fascia economica piuttosto che ad un’altra l’unico metro di valutazione/retribuzione dei colleghi per quanto attiene il trattamento accessorio.

Ad ogni modo il FUA 2016, sarà erogato nel prossimo mese di agosto.

 

 Coordinamento MEF

Walter Marusic

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: