MINISTERO ECONOMIA E FINANZE: La Farsa Continua!

Chissà se oltre alle “Class action” sia possibile attivare delle “Benedizioni” di massa per i dipendenti pubblici, quelli che una volta venivano chiamati con rispetto i servitori dello Stato.

Sinceramente non pensiamo ci sia rimasto molto altro per cercare di toglierci di dosso questa etichetta di male oscuro del Paese, le stanno provando tutte per esasperarci hanno iniziato con le offese, e il cecchinaggio sulle assenze per malattie, ci hanno perfino tolto d’imperio un giorno di festività soppressa, poi il blocco dei contratti per 4 anni, lo spauracchio dello spostamento dei Ministeri a destra e manca, ma dentro non ci sono delle persone?
Il colpo di genio di far timbrare il cartellino per poter fumare, a quando la timbratura per andare al bagno?
Non bastasse tutto questo hanno pensato bene che oltre a non darci nulla per il futuro potevano intervenire anche sul passato.

Infatti stanno rinviando alle calende Greche il pagamento:
del FUA 2010 (esclusi i Dirigenti),
dello straordinario,
delle indennità dei turni fin qui svolti

Inoltre manca ancora:
il riconoscimento con relativa retribuzione delle progressioni economiche
il pagamento della così detta “cartolarizzazione”….

….gli sono sfuggiti i buoni pasto ma mai dire mai.

Ma come ben si sa la fame viene mangiando e così per non farci mancare nulla arrivano, tutte per Noi, le “cartelle pazze”, con le quali l’Agenzia delle entrate ci ricorda che 13 anni fa nel percepire quanto dovuto a seguito dello scioglimento della “Cassa sovvenzioni” siamo stati tassati in maniera ridotta e per questo ora il Fisco vuole il pagamento del giusto.

Soprassediamo sulla correttezza di quanto effettuato dall’Agenzia (visto che si stanno ricalcolando tutti gli importi dovuti), e che ci riserviamo di perseguire in altre sedi, ci piacerebbe soffermiamoci su un periodo riportato nelle lettere inviate dall’Agenzia: “Il pagamento delle somme dovute deve essere eseguito entro 30 giorni dal ricevimento di questa comunicazione. Le ricordiamo che in caso di mancato o parziale versamento, anche di una sola rata, le sarà notificata una cartella di pagamento che conterrà oltre all’imposta, al netto di quanto già eventualmente versato, una sanzione pari al 30% della stessa imposta e agli interessi al tasso annuo vigente”.

Bene Cari colleghi e se iniziassimo a mandarle Noi questo tipo di lettere alla Nostra Amministrazione: “Il pagamento di Tutte le somme dovute e già maturate dai dipendenti del Ministero dell’Economia e delle Finanze dovrà essere eseguito entro 30 giorni dal ricevimento della presente. Le ricordiamo che…………”.

Siamo stanchi di subire di tutto e di più, se in Spagna sono Indignatos Noi siamo Inc….. neri!

Fatalità ogni volta che a riscuotere (le briciole per giunta) sono i non Dirigenti c’è sempre qualcosa che s’intoppa, una volta un problema tecnico, una volta un errore umano, un’altra c’è la crisi, la congiuntura, l’euro, la guerra in Libia, quella in Afghanistan, il petrolio che prima sale e poi scende, il crollo delle banche, Clooney che lascia la Canalis e chi più ne ha più ne metta.

Per cortesia ogni tanto, non sempre, ma ogni tanto, cercate di essere seri !

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: