Qualcosa inizia a muoversi….si…l’aria!

images

Da una attenta lettura della nota emanata dall’Amministrazione, secondo Noi, si evincono forti elementi utili, per Voi, per rivolgere le giuste dimostranze nei confronti dell’Amministrazione stessa, per mancanza di rispetto verso il lavoro da Voi svolto, con l’aggravante di avervi fatto esercitare pressione per più di un anno prima di “iniziare a far muovere qualcosa”….mentre ad altri è bastato “chiacchierare” per una settimana.

Infatti la nota riporta: “Sono pervenute a questo Dipartimento segnalazioni da parte di più Organizzazioni Sindacali, in ordine alle difficoltà incontrate dal personale che presta servizio ……..a spendere i buoni pasto della REPAS Lunch Coupon”.

Quello che più o meno può piacere alle altre OO.SS. ci interessa il giusto, mentre quello che incuriosisce noi è scoprire come, sia in ambito Politico (dove dopo un elezione tutti vincono sempre o non perde mai nessuno) che in quello Sindacale, la matematica è un opinione.

Nell’ultimo comunicato della UIL si afferma infatti che, essendo aumentate le loro tessere, automaticamente sono diminuite quelle delle altre sigle. Può essere, così come può essere che colleghi non iscritti decidano di iscriversi per una sigla piuttosto che per un’altra, o può essere altresì che qualcuno degli ultimi assunti si siano iscritti…. già può essere….

Non abbiamo mai messo in discussione la Vostra “forza” sindacale, ci spiace costatare, in quanto lavoratori di questa Amministrazione, come, nonostante l’esercizio di tale forza, continuino a persistere problematiche datate nel tempo. Peccato!

La cosa si poteva evincere, tra l’altro, anche da una attenta lettura della su citata nota dell’Amministrazione in merito ai buoni pasto e, nello specifico, nel punto in cui si riporta: “ha rappresentato alla CONSIP la presenza di diverse comunicazioni – seppur ancora di carattere generico…..”; ma come di carattere generico?  Con più del 23% di rappresentatività non si è riusciti a fornire una voluminosa e dettagliata documentazione? E soprattutto cosa si sarebbe riusciti a muovere?

L’Amministrazione oltre a trasmettere gli elenchi degli esercizi convenzionati, ha semplicemente comunicato di aver riferito a Consip di alcune segnalazioni generiche al fine di far verificare il rispetto degli oneri contrattuali assunti dalla Repas Lunch.

Sinceramente a Noi pare un po’ pochino!

Ci saremmo aspettati, e continuiamo a farlo, un intervento diretto della Nostra Amministrazione, sia in qualità di affidataria del servizio di buoni pasto attraverso Consip (…paga il MEF), sia in qualità di datore di lavoro (…tutelare i propri dipendenti), mediante un accurato controllo sull’esito dei propri bandi di gara.

Ricordiamo a Noi stessi che Consip è una società per azioni INTERAMENTE partecipata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze ed avente come Presidente del Consiglio di Amministrazione la Dott.ssa Baffi Giuseppina.

Siamo certi che ci sia qualche norma che impedisca a chi paga di controllare l’azione, più o meno corretta, di chi percepisce quanto pagato, così come siamo certi dell’onestà e della buona fede della Nostra Amministrazione!

Intanto i lavoratori continuano a pagarne le spese!

Non ci interessa provocare nessuno, ci interessa tutelare il più possibile i Nostri colleghi!

Se c’è qualcuno, e sicuramente c’è, più bravo di Noi ne siamo lieti!

E’ vero, ci sta a cuore l’eventuale calo delle Tessere per un motivo semplice: più diminuiscono le Nostre tessere, più calano le tessere delle Organizzazioni Sindacali “minoritarie” e meno problemi si risolveranno all’interno di questa Amministrazione.

Meglio essere attaccati o meglio passare inosservati?

Per Noi è meglio essere Sindacalisti seri ed attenti alla tutela dei colleghi!

Walter Marusic
Coordinatore Nazionale MEF

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: