Sedi periferiche MEF: figli di un Dio minore!

Questa Organizzazione Sindacale ha più volte dovuto constatare come troppe sedi periferiche, sparse sul territorio nazionale, vengano lasciate in balia degli eventi.

Che siano Ragionerie Territoriali o Commissioni Tributarie poco cambia, il risultato è sempre lo stesso: i vertici Nazionali di via XX Settembre rimangono sordi a certe segnalazioni, a certe problematiche.

Sinceramente non comprendiamo a chi possa giovare tutto questo: dipendenti scontenti, nervosi, stressati da tanti, piccoli e grandi problemi che si vanno a sommare alle mille difficoltà personali extra lavorative.

Non pensiamo assolutamente che detti vertici abbiano la bacchetta magica per risolvere le problematiche, ma questo non vuol dire non provarci, non ascoltare quanto abbiano da dire i Rappresentanti dei lavoratori di questa Amministrazione.

Non dobbiamo certo dirlo Noi, ci sono fonti ben più autorevoli, che la ricerca del Benessere organizzativo e lavorativo produce un quid in più da tutto il personale, soprattutto quando il personale di una sede è notevolmente e cronicamente sotto organico.

Come si può chiedere a dei lavoratori di sobbarcarsi sempre più carichi di lavoro, responsabilità trasversali, di modificare di continuo i propri ruoli e quant’altro  confidando semplicemente nella buona volontà e nel abnegazione degli stessi?

Ordini di Servizio ritirati e riproposti nel giro di pochi giorni, Posizioni Organizzative assegnate e revocate in un attimo, incarichi con le relative responsabilità modificati spesso e volentieri, questo accade in troppe sedi periferiche e questo non può che generare sconforto, stress, disamoramento tra i lavoratori.

Siamo perfettamente a conoscenza della generalizzata carenza di personale che da tempo investe questa Amministrazione, ma siamo altresì sicuri che non può bastare questa disamina per giustificare le difficoltà che hanno alcuni Dirigenti/Direttori nel gestire le risorse umane affidategli, e soprattutto non possono essere i lavoratori a pagarne le conseguenze.

La scala gerarchica e le relative responsabilità all’interno del MEF sono ben individuate, chi ha scelto di farsene carico non può far finta di non vedere/sentire cosa accade negli Uffici/sedi di propria competenza.

 

 

                                                                                                     Walter Marusic

                                                                                                  Coordinamento MEF

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: